Un tesoro sepolto da scoprire e riscoprire

 

Curato dall’Associazione “La Miniera”, il sito Le Miniere di Darzo raccoglie la storia delle comunità della Valle del Chiese che hanno basato la loro crescita economica e sociale sullo sviluppo dell’industria mineraria, avviata nel 1894 con l’apertura delle prime miniere di barite. Per oltre un secolo questo minerale – soprannominato “l’oro bianco di Darzo” – ha caratterizzato, in maniera anche tragica, la vita di centinaia di lavoratori e delle loro famiglie.

 

“Dalla miniera al paese”, murales – progetto “La strada delle miniere”

 

www.minieredarzo.it

 

Il progetto mira a raccontare la storia delle miniere e delle persone che le hanno vissute, attraverso la conservazione e valorizzazione di tutto il patrimonio culturale, materiale ed affettivo legato alla miniera: le gallerie scavate in decenni di fatica e sacrifici, i sentieri per arrivarci, le attrezzature utilizzate, i documenti ufficiali, le testimonianze – orali e scritte – dei protagonisti dell’epopea della barite.

 

Il sito, oltre ad offrire una panoramica di tutte le attività dell’associazione e delle visite guidate che è possibile fare alle miniere di Darzo, raccoglie materiale fotografico ed audiovisivo con testimonianze dirette di coloro che hanno vissuto la miniera, per lavoro o perchè vivevano nei dintorni. A completare il quadro viene anche offerta una ricostruzione della storia delle miniere di Darzo e suggerimenti bibliografici per ulteriori approfondimenti.

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus
error: Questo contenuto è protetto!